Calendario gennaio Piccoli Maestri

Piccoli Maestri al lavoro anche nel 2015. Pubblichiamo con piacere il calendario, in costante aggiornamento, dei prossimi appuntamenti nelle scuole. Alcuni degli incontri citati hanno già avuto luogo nei primi giorni del mese. Nell’augurarvi buone letture, approfittiamo per ringraziare come sempre la Regione Lazio, il cui supporto ci è di grande aiuto per migliorare la qualità del nostro lavoro. A presto per altre novità.

gennaio_snowflake9.1.2015 IC Virgilio Roma
Federico Platania legge Canto di Natale di Charles Dickens

14.1.2015 Liceo Scientifico G. Rummo di Benevento
Enrico Macioci legge Moby Dick di Herman Melville

19.1.2015 ITIS E. Fermi, Roma
Roberto Carvelli legge I racconti della Kolyma di Varlam Tichonovič Šalamov

20.1.2015 IC A. Fraentzel Celli, Roma
Vanessa Roghi legge Per questo mi chiamo Giovanni di Luigi Garlando

22.1.2015 IC Rita Levi Montalcini, Roma
Carola Susani legge Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain

23.1.2015 Scuola Media Leonardo Da Vinci, Parigi
Chiara Mezzalama legge Il barone rampante di Italo Calvino

24.1.2015 Liceo Scientifico di Foglianise
Melania Petriello legge Lessico famigliare di Natalia Ginzburg

26.1.2015 Scuola Media Cairoli, Milano
Marta Barone, un percorso dedicato alla fiaba (Vassilissa la bella di Afanas’ev, Jorinda e Joringhello dei Grimm e Il Re nel paniere di Calvino)

27.1.2015 Liceo Frisi, Monza
Paolo Cognetti, un incontro dedicato alla montagna e a Rigoni Stern

30.1.2015 Biblioteca Sandro Onofri, Acilia
Valentina Rizzi legge Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi

#rinviato IC A. Fraentzel Celli, Roma
Igiaba Scego legge Romeo e Giulietta di William Shakespeare

Due appuntamenti a Roma

Libro-con-testaRipartono anche a Roma gli incontri con i Piccoli Maestri nelle scuole.

Dà il via Vins Gallico, venerdì 25 ottobre presso l’IC Piazza Wincklemann. Vins accompagna i ragazzi alla scoperta dei Racconti di Edgar Allan Poe.
Lunedì 28 ottobre è il turno di Federico Platania che propone Canto di Natale di Charles Dickens agli alunni della scuola elementare Grilli.

A presto e buone letture.

Dickens “fuori stagione”

scrooge_800_800Martedì 26 marzo Federico Platania è stato ospite della Scuola Elementare Guglielmo Oberdan. Federico ha raccontato ai ragazzi il Canto di Natale di Charles Dickens. Ecco a voi il resoconto di una lettura “apparantemente” fuori stagione…

Leggere Canto di Natale a Pasqua. Ma con questo cielo grigio e il freddo che ancora non se ne vuole andare, Roma non sembra così lontana da quella Londra di tanti anni fa dove il vecchio Ebenezer Scrooge si aggirava “chiuso in se stesso e solitario come un’ostrica”. I bambini e le bambine della III B della scuola elementare Guglielmo Oberdan mi dicono che non hanno mai letto Canto di Natale di Charles Dickens (poi, a mano a mano che vado avanti nel racconto, sento più di una volta qualcuno di loro mormorare: “ah, ma ho capito quale favola è…!”). Per spezzare il ghiaccio, comunque, ho portato con me un po’ di immagini degli innumerevoli adattamenti: dai pupazzetti Lego (grande entusiasmo del piccolo pubblico di fronte a Scrooge in un letto di mattoncini colorati) a Topolino-Bob Cratchit. Si parte alla grande, e cioè con il video dei Muppet che cantano la canzone in cui si spiega quanto è cattivo Scrooge («Oh, ecco mister falsità, mister occhi bui / se ci fosse il premio del piu’ vile, certo andrebbe a lui! / Il vecchio Scrooge vuol solo aver potenza col denaro / se si assaggiasse, il suo sapor sarebbe alquanto amaro!»). Continua a leggere

Appuntamenti primaverili

644117_562866213731826_2135375362_nMancano pochi giorni alla fine di marzo, eppure abbiamo ancora tante cose da fare prima di scartare le uova di Pasqua.
Si inizia lunedì 25 al Bibliopoint dell’I. C. Perlasca di Roma con il “bis” di Monica Bartolini dedicato ai Racconti di Edgar Allan PoeMartedì 26 doppio appuntamento, sempre nella capitale: Rossano Astremo al Liceo Scientifico S. Cannizzaro parlerà dei Ragazzi di vita di Pier Paolo Pasolini, mentre Federico Platania racconterà agli alunni della Scuola Elementare Guglielmo Oberdan le vicende del cattivissimo (fino a prova contraria) Ebenezer Scrooge, protagonista del Canto di Natale di Charles Dickens. Mercoledì 27, torniamo al Liceo scientifico S. Cannizzaro con Vincenzo Gallico e Il giorno della civetta di Leonardo Sciascia.

Per chi ci segue su twitter, ricordiamo l’hashtag #comingsoonPM, che usiamo per notificare sul nostro account @piccolimaestri le anticipazioni dei prossimi incontri.

Canto di Natale

Abbiamo deciso di affiancare a ciascuno dei piccoli grandi libri una breve presentazione  che, speriamo, potrà essere d’aiuto ai docenti nella scelta dei testi da proporre ai ragazzi. Non si tratta di una scheda di lettura, né di un riassunto della trama. Forse, piuttosto, il motivo per cui siamo convinti che leggere quel libro sia cosa buona e giusta. Il primo suggerimento che pubblichiamo ha come oggetto Canto di Natale di Charles Dickens. Ce ne parla Federico Platania.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERASciocchezze! Nient’altro che sciocchezze! Cosa? I buoni sentimenti, tanto per cominciare. E la solidarietà verso chi ha bisogno. E l’amore, poi. Ecco, l’amore è la sciocchezza più grande!  La pensate anche voi così? Allora sappiate che stanotte tre fantasmi vi faranno visita per farvi cambiare idea. E se non ci riescono loro verrò io di persona, armato di Canto di Natale di Charles Dickens.

È facile liquidare quest’opera come una favola moraleggiante. Ma ci deve essere qualcosa, oltre alla retorica dei buoni sentimenti, se a 170 anni dalla prima edizione Canto di Natale continua a ispirare film, musical e adattamenti di ogni genere. Questo romanzo breve di Dickens, considerato uno dei massimi capolavori dello scrittore inglese, fu un best seller fin dalla sua prima edizione del 1843, nonostante il prezzo piuttosto alto per l’epoca dovuto alla scelta di rilegare le copie con una copertina di velluto rosso dai bordi dorati.
Continua a leggere