Calendario gennaio Piccoli Maestri

Piccoli Maestri al lavoro anche nel 2015. Pubblichiamo con piacere il calendario, in costante aggiornamento, dei prossimi appuntamenti nelle scuole. Alcuni degli incontri citati hanno già avuto luogo nei primi giorni del mese. Nell’augurarvi buone letture, approfittiamo per ringraziare come sempre la Regione Lazio, il cui supporto ci è di grande aiuto per migliorare la qualità del nostro lavoro. A presto per altre novità.

gennaio_snowflake9.1.2015 IC Virgilio Roma
Federico Platania legge Canto di Natale di Charles Dickens

14.1.2015 Liceo Scientifico G. Rummo di Benevento
Enrico Macioci legge Moby Dick di Herman Melville

19.1.2015 ITIS E. Fermi, Roma
Roberto Carvelli legge I racconti della Kolyma di Varlam Tichonovič Šalamov

20.1.2015 IC A. Fraentzel Celli, Roma
Vanessa Roghi legge Per questo mi chiamo Giovanni di Luigi Garlando

22.1.2015 IC Rita Levi Montalcini, Roma
Carola Susani legge Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain

23.1.2015 Scuola Media Leonardo Da Vinci, Parigi
Chiara Mezzalama legge Il barone rampante di Italo Calvino

24.1.2015 Liceo Scientifico di Foglianise
Melania Petriello legge Lessico famigliare di Natalia Ginzburg

26.1.2015 Scuola Media Cairoli, Milano
Marta Barone, un percorso dedicato alla fiaba (Vassilissa la bella di Afanas’ev, Jorinda e Joringhello dei Grimm e Il Re nel paniere di Calvino)

27.1.2015 Liceo Frisi, Monza
Paolo Cognetti, un incontro dedicato alla montagna e a Rigoni Stern

30.1.2015 Biblioteca Sandro Onofri, Acilia
Valentina Rizzi legge Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi

#rinviato IC A. Fraentzel Celli, Roma
Igiaba Scego legge Romeo e Giulietta di William Shakespeare

3 thoughts on “Calendario gennaio Piccoli Maestri

  1. una curiosità: quando andate a leggere i ragazzi conoscono già il testo? L’hanno già letto o li ‘iniziate’ voi? Grazie
    Sirio

  2. Salve, e grazie innanzitutto per l’interesse nei confronti del nostro lavoro. Relativamente alla domanda specifica, non abbiamo una regola precisa. Ciascuno dei Piccoli Maestri propone uno o più libri che ritiene importanti e i docenti avranno poi la possibilità di scegliere liberamente da questo elenco, integrandolo magari all’interno del programma scolastico. Certo, come può immaginare un incontro in cui i ragazzi conoscono già il libro di cui si parla avrà uno svolgimento molto diverso rispetto al caso in cui tocchi al Piccolo Maestro fare da Virgilio all’interno del libro scelto. Nel primo caso l’incontro potrebbe svolgersi come una sessione di approfondimento o come una serie di risposte a domande formulate in maniera precisa. Personalmente io sarei per la seconda opzione. Scommettere sul fatto di riuscire ad appassionare i ragazzi riguardo ciò di cui si sta parlando. E perché tra l’altro è più semplice capire in tempo reale se l’incontro sta andando bene, dal momento che è più semplice monitorare l’attenzione. Cioè è più semplice, anche alla fine dell’incontro, dalle domande dei ragazzi e dal clima che si è creato, capire se il Piccolo Maestro è riuscito veramente ad aprire una breccia, a instillare nei ragazzi l’amore per la lettura. Ancora prima che l’amore per il libro stesso. Spero di essere stato esauriente nella risposta. Se ha altre curiosità, scriva pure. A presto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...